Contro Luce

Andare oltre alla idee ed ad un certo punto trovarti li. Iniziamo l'anno con il rosato spumante emiliano che non ti aspetti. Eclisse e Radice sono i lambruschi...

Gold Elegance

L'esperienza autentica del Soave che dal 1600 arriva ai giorni nostri attraverso una tradizione di famiglia sopravvisuta alla fillossera e oggi come allora come...

Vinexpo Parigi 2020

Il mondo è molto bello specialmente se osservato dalla lente del bicchiere. Siamo stati alla prima edizione di Vinexpo a Parigi tenutasi dal 10 al 12 Febbraio...

Color influencer

Ripensando se stessi per trovare il nuovo dove è sempre stato. Siamo in trentino dove a Mezzacorona esiste un rinnovamento spinto dalle generazioni di giovani...

  • Contro Luce

    Martedì 18 Febbraio 2020 00:00
  • Gold Elegance

    Martedì 18 Febbraio 2020 00:00
  • Vinexpo Parigi 2020

    Martedì 18 Febbraio 2020 00:00
  • Color influencer

    Giovedì 06 Febbraio 2020 00:00
Pigato voglia ligure
Font Size Larger Font Smaller Font

pigatoAssaggi Divini parlerà sabato della bellissima Liguria attraverso i profumi ed il sapore di un suo vino tipico: Il Pigato. L'origine del nome è sempre stata controversa, per alcuni deriva dalla voce dialettale "pigà" o "pigau" che starebbe a significare la caratteristica macchiettatura degli acini; per altri deriverebbe dal latino "picatum" ossia aromatizzato dalla pece con la quale gli antichi romani rivestivano l'interno delle anfore vinarie in ogni caso siamo di fronte ad uno dei più apprezzati vitigni della Liguria.





Maietta2

Introdotto dall'area mediterranea probabilmente dalla Grecia, verso la fine del 1500 , viene prodotto in provincia di Imperia nella Val D'Arroscia ed in provincia di Savona. Si presenta di colore giallo paglierino con lievi riflessi a volte dorati, il profumo è  fine e fruttato con sentori di pesca, fiori ed erbe di campo, ginestra, salvia e lievi note di miele di acacia e resine; il sapore è secco piacevolmente morbido  con leggero fondo tipicamente e piacevolmente amarognolo. Ha un alcol che si aggira 11,5/13 %vol, lo si serve a 10°C, accompagna antipasti leggeri sia di mare che di terra, farinata, primi al pesto, pansoti in salsa di noci, secondi a base di pesce anche impegnati da erbe aromatiche, formaggi freschi anche caprini leggermente conditi. A parlarne ad Assaggi Divini sarà Antonello Maietta presidente dell'AIS Italia che facendo un escursus sui suoi ricordi ci racconterà le tradizioni e le particolarità di questa incantevole terra.
Se giustamente vorrete provare di persona segnaliamo dal 23 al 28 di Agosto la Rassegna del Pigato. Non vi resta che alscoltarci ad Assaggi Divini ON AIR.

 


 
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon