Contro Luce

Andare oltre alla idee ed ad un certo punto trovarti li. Iniziamo l'anno con il rosato spumante emiliano che non ti aspetti. Eclisse e Radice sono i lambruschi...

Gold Elegance

L'esperienza autentica del Soave che dal 1600 arriva ai giorni nostri attraverso una tradizione di famiglia sopravvisuta alla fillossera e oggi come allora come...

Vinexpo Parigi 2020

Il mondo è molto bello specialmente se osservato dalla lente del bicchiere. Siamo stati alla prima edizione di Vinexpo a Parigi tenutasi dal 10 al 12 Febbraio...

Color influencer

Ripensando se stessi per trovare il nuovo dove è sempre stato. Siamo in trentino dove a Mezzacorona esiste un rinnovamento spinto dalle generazioni di giovani...

  • Contro Luce

    Martedì 18 Febbraio 2020 00:00
  • Gold Elegance

    Martedì 18 Febbraio 2020 00:00
  • Vinexpo Parigi 2020

    Martedì 18 Febbraio 2020 00:00
  • Color influencer

    Giovedì 06 Febbraio 2020 00:00
La Basilicata che esiste
Font Size Larger Font Smaller Font

agli vulture

Assaggi per parlare della Basilicata che come dice Rocco Pappaleo "Esiste". E' un pò come la "Svizzera ma senza la cioccolata e gli orologi" dice nel film Basilicata Coast to Coast. A parlare di questa regione abbiamo invitato Gerardo Giuratrabocchetti proprietario dell'azienda Cantine del Notaio. Lui ci introdurra nella zona del Vulture spiegando il sangue di questa terra: l'Aglianico.  Stessa uva del Taurasi in Irpinia ma con clima e mineralità dei terreni vulcanici che ne modificano le caratteristiche. 


....continua a leggere e se ti piace clicca Like....

 

giuratrabocchetti

Vini longevi anche questi tanto che come per il Taurasi definito il Barolo del Sud tanto che una famosa cantina dellle langhe lo commercializza assieme ai suoi vini.  

Cantato dal poeta latino Orazio, e' coltivato sulle pendici di un vulcano spento, il Vulture. L'origine vulcanica dei terreni, fertili e ricchi di particolari elementi minerali, determina una tipica composizione delle uve che permettono di ottenere un vino con spiccata personalita', prezioso nel colore rubino e dai profumi complessi. Con il Professor Moio individuarono una strategia di recupero di vecchie cantine, che si irradiano da una piccola e deliziosa piazzetta, scavate nel tufo vulcanico, tutte collegate tra loro e capaci di garantire condizioni eccezionali di affinamento del vino all'interno di barriques francesi. La scelta dei vigneti, tutti di eta' superiore ai 30 anni ed ubicati in siti la cui esposizione consente una perfetta maturazione dell'uva. Oggi nelle Cantine del Notaio di Gerardo Giuratrabocchetti vengono prodotti due vini rossi: La Firma e Il Repertorio.

 

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon