In punta di piedi

There are no translations available.Sicuramente tra i posti da scoprire in Italia questa estate potrebbero essere i luoghi di passaggio, che in genere si...

Wave o Barolo wine

Well come back to the Italian summer of wine and food. We are Piedmont a region rich about the tradition of food and wine like the Langhe area. In particolar...

Gold Elegance

The true experince of Soave wine since 1600 is testimonial of authencity of many century. We are in Monteforte d'Alpone with the Soave Vecchie Vigne and the...

Vinexpo Parigi 2020

The world is amazing if is seen throught to the lins of the wine glass. We are been at the first editon of Vinexpo in Paris from 10th to 12th Febrary 2020 other...

  • In punta di piedi

    Thursday, 25 June 2020 00:00
  • Wave o Barolo wine

    Wednesday, 17 June 2020 00:00
  • Gold Elegance

    Tuesday, 18 February 2020 00:00
  • Vinexpo Parigi 2020

    Tuesday, 18 February 2020 00:00
Elena Sanchi trio
Elena Sanchi trio

Elena Sanchi trio

Category: Artisti d'Assaggi

Cuore di Elena Sanchi e la maestria del chitarrista Filippo Fucili ed il basso di Claudio Zappi: non ne potrete fare a meno. Elena Sanchi trio "Mi sono spesso chiesta sul senso che ha per ognuno di occuparsi del proprio “orticello”, ...quando vediamo l’angoscia di scenari di guerra, quale senso possa giustificare le continue violenze sui bambini costretti a prostituirsi a diventare soldati per fame? Domande che mi hanno spinta nel settembre del 2005una volta terminati gli studi universitari in giurisprudenza con una tesi relativa alla “Tutela dei minori”ad andare in Zambia a vivere un’esperienza come volontaria presso il Centro Nutrizionale Malaika dell’Associazione Onlus We for Zambia. 

 

Quell’esperienza fu illuminante per i miei futuri progetti e mi lasciò nel cuore un impegno sincero nei confronti di quei bambini: l’amore che mi avevano donato non doveva svanire tornando a casa, ma crescere tra la “mia” gente nella semplicità delle piccole cose e nei gesti quotidiani. Solo in quel modo, infatti, l’Africa, con i suoi sorrisi e dolori, non sarebbe stata così lontana…Da quel momento si sono succedute altre esperienze similari che non hanno fatto altro che rafforzare il mio impegno. Questa intenzione si è calata concretamente nella volontà di realizzare il progetto “Cuore migrante”.

 

 


 

“Cuore Migrante” nasce dalla necessità di raccontare, attraverso la musica, la metafora del viaggio, il cammino della vita arricchito dalle esperienze fatte nelle zone più povere del pianeta: Zambia, Tanzania, Kenia e Madagascar. E' un invito a concepire la diversità come una grande fonte di ricchezza e conoscenza, a guardare oltre i propri limiti, ad uscire dal proprio guscio e a non avere paura di ciò che non si conosce.


AddThis Social Bookmark Button